Lucca ci parla...

Seguendo questo itinerario sarete guidati a una visita insolita per le vie e le piazze di Lucca, accompagnati dalle parole di Mario Tobino tratte dal libro Gli ultimi giorni di Magliano (Mondadori, 1982). In quest’opera lo scrittore dedica numerose pagine a Lucca, rivelando l’anima nascosta di edifici, strade e luoghi della vita quotidiana e lo stretto legame tra la città attuale e quella antica.

Partendo dalla descrizione delle mura rinascimentali che racchiudono la città, il visitatore può ammirare l’anfiteatro romano, Piazza San Michele, centro di Lucca romana, e scoprire i resti del teatro e delle mura romane.

Fotografia di Mario Tobino


Mario Tobino, nato a Viareggio nel 1910, dopo la laurea in Medicina conseguita presso l'Università di Bologna nel 1936 e la specializzazione in Neurologia, Psichiatria e Medicina Legale, comincia a lavorare in vari ospedali psichiatrici, tra cui quello di Maggiano, piccola frazione vicino Lucca, dove lavora e abita dal 1942 al 1980. La sua attività letteraria, iniziata con una raccolta di Poesie nel 1934, è strettamente legata alla sua esperienza lavorativa: ne Gli ultimi giorni di Magliano lo scrittore prende posizione contro la Legge 180 del 1978, nota come Legge Basaglia, che sancisce la chiusura degli ospedali psichiatrici.

Mario Tobino muore nel 1991 ad Agrigento, dove si era recato per ritirare il Premio Pirandello.


 

Bookmark and Share