LUCA: il GIS

Per l’archiviazione e la gestione di tutta la documentazione relativa al patrimonio archeologico di Lucca è stato realizzato un sistema informativo basato su tecnologia GIS (Geographical Information System) denominato LUCA, Looking at an Urban Context Archive. Sfruttando una delle caratteristiche principali dei sistemi GIS, che è la capacità di interrelare topologicamente le informazioni spaziali riferite alle entità geometriche rappresentate su una base cartografica e gli attributi descrittivi di queste entità, per ogni bene archeologico georeferenziato entro l’impianto urbano attuale di Lucca è stata creata una scheda informatizzata, strutturata sul modello definito negli standard catalografici emanati dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD), al fine di garantire la trasferibilità delle informazioni nell’ambito del Sistema Informativo Generale del Catalogo (SIGEC) elaborato dallo stesso Istituto. In particolare è stata seguita la normativa prevista per le schede di catalogo MA/CA (monumento archeologico - complesso archeologico) e SI (sito archeologico): per ogni tipo di scheda sono stati selezionati i campi ritenuti significativi per fornire una descrizione esaustiva del bene, mantenendo comunque quelli che nelle normative erano segnalati come obbligatori.
Per migliorare l’interfaccia utente e per facilitare l’inserimento, la consultazione e la modifica delle informazioni, sono state sviluppate specifiche funzionalità, che permettono una navigazione semplice e agevole tra i dati.
Allo stato attuale il Sistema Informativo LUCA, configurato in ambiente ArcGIS ESRI, consente di accedere a tutte le informazioni di dettaglio relative ai beni archeologici di Lucca romana, compresi in un arco cronologico che va dal II secolo a. C. al III secolo d.C. e ripartiti in 48 schede di monumenti archeologici e 27 di siti archeologici.
LUCA non è stato creato per essere soltanto una tecnologia di supporto alla catalogazione e alla rappresentazione dei dati alfanumerici e grafici relativi a Lucca romana, ma si configura anche come un Sistema all’interno del quale è possibile elaborare le informazioni inserite per ottenere ulteriori livelli di conoscenza, come la configurazione di carte tematiche che consentono ad esempio di effettuare analisi quantitative, tipologiche o cronologiche.
Le caratteristiche di LUCA e l’eterogeneità dei dati inseriti rendono questo sistema particolarmente utile a una vasta categoria di utenti, che possono essere rappresentati dalle Soprintendenze, dagli Enti di ricerca e dalle Amministrazioni locali con diverse finalità, come ad esempio apporre e gestire i vincoli archeologici ed architettonici, elaborare una strategia di manutenzione programmata, progettare un restauro, organizzare una mostra, compiere uno studio scientifico, sperimentare nuove tecnologie per la salvaguardia del patrimonio costruito storico.

Ambiente GIS LUCA: consultazione dei datiAmbiente GIS LUCA: interrogazione dei dati
Bookmark and Share